A.I. Intelligenza artificiale

1330733691.JPG

870170252.JPG

 

 

 

 

 

 

 

Anno    2001
Titolo Originale     Artificial Intelligence: AI
Altri titoli     A.I.
A.I.: Artificial Intelligence
A.I. Artificial Intelligence
Durata     146
Origine     USA
Colore     C
Genere     DRAMMATICO, FANTASCIENZA

Tratto da     racconto breve “Supertoys Last All Summer Long” di Brian Aldiss
Produzione     DREAMWORKS, AMBLIN ENTERTAINMENT, STANLEY KUBRICK PRODUCTIONS, WARNER BROS. PICTURES
Distribuzione     WARNER BROS., DVD, WARNER HOME VIDEO ( 2002).
Data uscita     05-10-2001

Regia
Steven  Spielberg     
Attori
Haley Joel  Osment     David
Jude  Law     Gigolo Joe
Frances  O’Connor     Monica Swinton
Sam  Robards     Henry Swinton
Jake  Thomas     Martin Swinton
William  Hurt     Professor Hobby
Ken  Leung     Syatyoo-Sama
Theo  Greenly     Todd
John  Prosky     Sig. Williamson
Brendan  Gleeson     Lord Johnson- Johnson
Haley  King     Amanda
Ashley  Scott     Gigolo Jane
Paula  Malcomson     (Paula Malcolmson) Patricia
Brent  Sexton     Russell
Kelly  McCool     Kate
Laurence  Mason     Padre di Amanda
Michael  Mantell     Dottor Frazier dell’Istituto Criogenico
April  Grace     Collega
Matt  Winston     Dirigente
Sabrina  Grdevich     La segretaria
Jeremy James  Kissner     Bambino alla festa
Dillon  McEwin     Bambino alla festa
Andy  Morrow     Bambino alla festa
Kurt  Youngberg     Bambino alla festa
Enrico  Colantoni     L’assassino
Chris  Rock     Robot Comico
Michael  Berresse     Manager
Daveigh  Chase     Cantante Bambina
Adrian  Grenier     Adolescente nel furgone
Laia  Salla     Assistente del Sig. Chan
Justina  Machado     Assistente
Matt  Malloy     Robot Riparatore
Kathryn  Morris     Teenage Honey
Ken  Palmer     Percussionista
Miguel  Perez (II)     Robot Riparatore
Tim  Rohze     Tecnico di laboratorio
Jeanine  Salla     Terapista delle macchine
Billy  Scudder     Meccanico
R. David  Smith     Saldatore
Soggetto
Brian  Aldiss     (racconto)
Ian  Watson     
Sceneggiatura
Steven  Spielberg     
Fotografia
Janusz  Kaminski     
Musiche
John  Williams     
Montaggio
Michael  Kahn     
Scenografia
Rick  Carter     
Arredamento
Nancy  Haigh     
Costumi
Bob  Ringwood     
Effetti
Michael  Lantieri     
Lindsay  MacGowan     
Stan Winston Studio     
Anatomorphex     
Industrial Light & Magic (ILM)     
Pacific Data Images (PDI)     
   
Trama TRAMA BREVE
Il robot David – un androide fanciullo costruito da una società elettronica ed in grado di provare sentimenti – viene temporaneamente affidato ad una coppia di coniugi il cui figlio, affetto da una malattia incurabile, è stato ibernato fino alla scoperta di una cura. Dopo i primi tempi in casa, circondato dall’affetto familiare, David comincia a farsi domande sulla sua vera origine e decide di capire chi è veramente. Per questo, parte alla ricerca delle sue radici accompagnato dal suo orsacchiotto e da un altro robot, Gigolò Joe.

TRAMA LUNGA
In un periodo nel futuro in cui le risorse naturali sono limitate e i progressi della tecnologia velocissimi, gli esseri umani dispongono di robot programmati per soddisfare qualsiasi loro bisogno. Lavoro, tempo libero, cura della casa, compagnia, c’è un robot per ogni necessità: tranne l’amore. I robot sono considerati elettrodomestici sofisticati, si pensa non possano provare sentimenti. I limiti imposti alla procreazione hanno spinto però l’industria della robotica a cercare di superare l’ultima frontiera. La Cybertronic Manifacturing ha creato David, un robot bambino, il primo programmato per amare che viene adottato in prova da Henry, impiegato della stessa ditta, e da sua moglie Monica. Il figlio naturale della coppia, malato terminale, é ibernato in attesa che la scienza scopra la cura per salvarlo. David vuole diventare loro figlio, fa di tutto per essere amato, ma ogni volta qualche circostanza arriva ad impedirlo. Respinto dagli umani e dalle macchine, David non può fare altro che andare via, e intraprendere un lungo cammino. Aiutato da Teddy, il suo super giocattolo, David incontra Gigolo Joe e con lui comincia un giro per il mondo. Eccoli nel luogo dove si celebra il rito per la distruzione dei robot. Insieme scappano e cercano di raggiungere Rouge City, dove c’é qualcuno in grado di dare indicazioni per trovare la Fata Turchina. Ecco l’informazione: la Fata si trova alla fine del mondo, a Manhattan. Joe dice a David che la sua mamma non può amarlo, e David scappa. Poi insieme vanno dal prof. Hobby, che aveva progettato David, e vedono i bambini fatti in serie. David atterrito si getta dal grattacielo, scende sott’acqua: qui si ritrova nel regno di Pinocchio e vede la Fata Turchina. Da quel momento David comincia a pregare. Passano duemila anni, prima che il piccolo possa riprendere coraggio. Allora torna dalla mamma e le dice “Ti ho ritrovata”. E’ di nuovo oggi.
 

A.I. Intelligenza artificialeultima modifica: 2008-10-24T11:23:00+00:00da dyladan
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento