L’Ipnotista

l'ipnotistaAnno: 2012
Titolo Original: Hypnotisören
Altri titoli: The Hypnotist
Durata: 121
Origine: SVEZIA
Colore: C
Genere: THRILLER
Specifiche tecniche
    ARRI ALEXA STUDIO, ARRIRAW, HAWK SCOPE, 35 MM /D-CINEMA (1:2.35)
Tratto da
    romanzo “L’ipnotista” di Lars Kepler (ed. Longanesi, coll. La Gaja scienza)

 

Produzione
    SVENSK FILMINDUSTRI (SF), SONET FILM, FILMPOOL NORD
Distribuzione: BIM (2013)
Data uscita: 11-04-2013
Regia    Lasse  Hallström
Attori    Tobias  Zilliacus
Joona Linna
  Mikael  Persbrandt
Erik Maria Bark
  Lena  Olin
Simone Bark
  Helena  Af Sandeberg
Daniella
  Jonatan  Bökman
 
Soggetto    Alexandra  Ahndoril
Lars Kepler
(romanzo)
Alexander  Ahndoril
Lars Kepler
(romanzo)
Sceneggiatura    Paolo  Vacirca
Peter  Asmussen
(consulenza)
Fotografia    Mattias  Montero
Musiche    Oscar  Fogelström
Montaggio    Thomas  Täng
Sebastian  Amundsen
Scenografia    Lasse  Westfelt
Costumi    Karin  Sundvall
Effetti      Panorama film & teatereffekter
   
Trama:

Erik Maria Bark, un tempo era l’ipnotista più famoso di Svezia, ma una drammatica vicenda personale lo ha dissuaso dal portare avanti la pratica dell’ipnosi e da un decennio ormai si trascina in una vita segnata da crisi personali e familiari. Tuttavia, le sue capacità non sono state dimenticate e a richiamarlo in azione è il detective Joona Linna, commissario della polizia criminale di Stoccolma, che lo convoca per collaborare alle indagini sul crudele massacro della famiglia Ek, il cui unico superstite è Josef, un adolescente ritrovato sul luogo della tragedia coperto di sangue e vivo per miracolo, ma in grave stato di shock. Il ragazzo, infatti, è stato testimone dell’uccisione di sua madre e della sorellina, trucidate a coltellate davanti ai suoi occhi, ed necessario interrogarlo prima che sia troppo tardi. L’ipotesi della polizia, infatti, è che il killer sia deciso a completare l’opera uccidendo anche la sorella maggiore di Josef, scomparsa misteriosamente…

L’Ipnotistaultima modifica: 2013-04-20T16:05:00+00:00da dyladan
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento